Layla
di Massimo Piccolo
Cuzzolineditore.com
Ph: Pattypici

āœ¾ Layla si presenta subito, ti guarda negli occhi e ti induce ad ascoltarla.

āœ¾ Domina la copertina con assoluta naturalezza, polo magnetico di un libro dalla fisicitĆ  appagante e promettente.

āœ¾ Lei ha bisogno di raccontarti la sua storia per esistere, per sentirsi viva, per uscire dalle tenebre che lā€™avvolgono… non

ā Vede i ragazzi intorno a lei organizzati in gruppetti piĆ¹ o meno numerosi. Ridono, raccontandosi chissĆ  che cosa. Nessuno sta in disparte come lei, forse giusto qualche pulcino del primo anno āž

Layla

āœ¾ Layla ci trasporta tra le vie di una Napoli magica, tra il profumo di basilico e limone, dove le leggende hanno il sapore dolce-amaro del caffĆØ. 

āœ¾ Tutto ĆØ nuovo, dalla casa in cui vive con il padre, alla scuola, alle strade da esplorare, ai visi in cui riconoscersi per ritrovarsi …

āœ¾ Sara, la nuova esuberante compagna di banco, diventerĆ  presto il fulcro intorno a cui ruoterĆ  la vita sociale di Layla. 

āœ¾ Per un anno intero seguiremo il piccolo gruppo di amici che, tra disagi e buoni propositi, cercherĆ  di scansare gli inganni della vita. 

āœ¾ La mente scientifica di Gabriel, lā€™Alberto Angela del gruppo, vacillerĆ  e oscurerĆ  la luciditĆ  del lettore piĆ¹ attento. 

āœ¾ Agli appunti della Sposa Vergine, evanescente e inafferrabile protagonista delle pagine piĆ¹ nere del libro, viene affidata la memoria piĆ¹ oscura dellā€™esoterismo partenopeo

ā … capita che le anime tornino con tutto il corpo in questo mondo. Oppure semplicemente non riescono ad andare via… i fantasmi… sapete cosa dono i fantasmi? Sono quelle persone strappate alla morte che perĆ² hanno giĆ  abbandonato la vita..āž

La Sposa Vergine
Layla

         
ā‹† ā‹† ā‹† ā‹† ā‹† ā‹† ā‹†

āœÆ Briciole, indizi, sospetti… 

tutti sapientemente disseminati tra le righe di questo Noir dalla frizzante voce contemporanea. 

āœÆ Il rapporto osmotico tra mistero e razionalitĆ , tra passato e presente dona fluiditĆ  a questa storia sempre in bilico tra un dubbio ed una speranza. 

āœÆ Varie gradazioni di nero accompagnano il Lettore tra le storie tramandate di generazione in generazione, tra i miti di una cultura antica.

Scioglilingua napoletano del ā€˜700

āœÆ Il registro espressivo, che assume varie tonalitĆ  a seconda della prospettiva, contribuisce ad amplificare pensieri ed ansie dei vari personaggi, conferendo loro tridimensionalitĆ  e credibilitĆ . 

āœÆ Lā€™attenzione ai risvolti psicologici e lā€™accurata ricerca storica dellā€™Autore sono la base dellā€™impalcatura narrativa di questo vibrante ed incalzante Romanzo. 

āœÆ āœÆ āœÆ āœÆ

Layla vi incanterĆ  e vi conquisterĆ , la sua ĆØ una storia nuova, con profonde radici nel fertile terreno letterario. 

Un Noir contemporaneo da leggere tutto dā€™un fiato. 

ā™” Felicissima di aver conosciuto #Layla e grata a Massimo Piccolo per questa opportunitĆ . 

Le Pagine che verranno